Icone-12

Infrastrutture

Nel 2015 il traffico veicolare complessivo sulla rete autostradale regionale è aumentato rispetto all’anno precedente. Spiccano le direttrici che hanno origine e/o destinazione nell’area centrale veneta, in particolare: l’A27 Mestre-Belluno (+4%), l’A4 Brescia-Padova (+3,7%) e l’A22 Modena-Brennero (+3,3%), soprattutto per quanto riguarda la componente pesante. Il porto di Venezia, con oltre 25 milioni di tonnellate, ha registrato un aumento del traffico merci del +15,3 per cento, anche se negli ultimi cinque anni le merci movimentate sono diminuite (-4,9%) rispetto agli altri porti dell’Alto-Adriatico (Triste +20%, Koper +34,7%).

Leggi di più...

Lo scalo di Chioggia ha invece trasportato 1,6 milioni di tonnellate, in aumento del 4 per cento rispetto all’anno precedente, dopo anni di continue flessioni (-19,2% il calo dal 2010 al 2015).
Positiva la dinamica relativa ai flussi aeroportuali veneti. Nel 2015 il traffico passeggeri negli aeroporti del Veneto ha evidenziato un incremento nel Marco Polo di Venezia (+3,3%) e nel Canova di Treviso (+6%), mentre ha segnato una flessione nel Catullo di Verona (-6,6%). Molto positivo invece il trend del traffico merci negli scali di Venezia (+14,7%) e Verona (+8,2%). L’interporto di Verona nel 2015 ha movimentato 28 milioni di tonnellate di merci, delle quali 20 milioni via camion e quasi 8 milioni via treno. Il traffico ferroviario è stato di quasi 399 mila UTI (corrispondente a più di 713 mila TEU), risultato in aumento rispetto all’anno precedente (+1,9%). L’interporto di Padova ha toccato i 275 mila TEU, con un incremento dell’1,9 per cento rispetto al 2014 e del 9,9 per cento rispetto al 2012.

Chiudi

SCARICA IL CAPITOLO
DOWNLOAD
SCARICA L'INFOGRAFICA
DOWNLOAD